I Mellow Mood ( L.O., Jacob & Jules I) accompagnati da Paolo Baldini al mixer saranno presenti insieme a tanti ospiti a sorpresa giovedi 20 luglio in Dub Area.

DUB FILES BIO

Paolo Baldini, produttore tra i più affermati della scena reggae/dub europea ed internazionale presenta un nuovo lavoro, intitolato “DubFiles at Song Embassy, Papine, Kingston 6”. In uscita a due anni di distanza dal debutto discografico di Baldini, l’album sarà accompagnato dal documentario che ne racconta genesi e fasi di realizzazione. Registrato nella località di Papine, Kingston 6 (Giamaica), ma mixato all’Alambic Conspiracy Studio di Pordenone, “DubFiles at Song Embassy” è il racconto dell’incontro tra Baldini ed il suo team di lavoro (composto da Mellow Mood, Forelock, Davide Toffolo e dall’antropologa Icir Mimina Di Muro) con la realtà musicale dell’isola caraibica; nello specifico, quella di un ghetto brulicante di talenti spesso inespressi e mediaticamente poco esposti. A cavallo tra febbraio e marzo 2015 Paolo Baldini riempie una valigia rossa con uno studio mobile ridotto all’essenziale, e vola in Giamaica. Per una settimana intera lo studio resterà in funzione nella Song Embassy yard, catturando le performance di una ventina di artisti che si alternano al microfono di quella che assume le forme di una vera e propria soundsystem session, a cavallo tra esibizione live, registrazione e reggae party. L’obiettivo di Baldini e del suo team era di catturare in modo più trasparente possibile l’energia delle performance: la post-produzione nello studio pordenonese invece ha trasformato questa carica esplosiva in un genuino tributo al genio musicale giamaicano, che spesso si manifesta nelle realtà più popolari lontane dai riflettori, e sul quale Baldini, Mellow Mood e soci cercano di attirare invece la meritata attenzione mediatica.

Il disco ed il documentario, anticipati negli ultimi mesi dai due singoli “Boom (Wah Da Da Deng)” e “Kingston 6”, usciranno ad aprile per la neonata etichetta La Tempesta Dub, sub-label della più famosa La Tempesta Dischi, gestita dagli stessi Mellow Mood e Paolo Baldini.

MELLOW MOOD BIO

Nati a Pordenone all'incirca nel 2005, esordiscono ufficialmente nel 2009 con un album intitolato "Move!". Prodotto da quello che è poi diventato il loro architetto sonoro e dubmaster, Paolo Baldini, "Move!" è pubblicato senza etichetta, distributore o ufficio stampa, ma è ugualmente un successo. Due singoli, "Only You" e "Dance Inna Babylon", totalizzano a oggi complessivamente più di trenta milioni di visualizzazioni su YouTube. La band pordenonese, capitanata dai gemelli Jacob e L.O Garzia, vedeva allora Federico Mazzolo (ora impegnato con il progetto elettronico IOSHI) alla batteria, Enrico Bernardini alle tastiere, Giulio Frausin (che ora si divide tra Mellow Mood e il folk acustico di The Sleeping Tree) al basso, Stefano Salmaso e Roberto Dazzan alla sezioni fiati.

Dopo due anni di intensissima attività live ed una modifica della line-up (Filippo Buresta sostituisce Bernardini alle tastiere), i Mellow Mood si chiudono in studio con Baldini per registrare “Well Well Well”, che uscirà poi a maggio 2012, sancendo il loro ingresso nella sezione internazionale della più importante etichetta indipendente d'Italia, La Tempesta Dischi, anch'essa di casa a Pordenone. “Well Well Well” è un disco intenso e raffinato, in cui i Mellow Mood mettono in mostra quanto hanno imparato, e dimostrano di avere tutte le carte in regola per diventare protagonisti della nuova scena reggae italiana ed internazionale.

Nel 2013 due singoli, “Dig Dig Dig” e “Extra Love” (quest'ultimo un featuring con la reggae star Tanya Stephens), anticipano una nuova fatica discografica: “Twinz” esce a giugno 2014 e vede ancora Baldini alla produzione. Con un ulteriore snellimento nella line-up, che si spoglia della sezione fiati, importanti featuring internazionali (tra cui Richie Campbell, Sr. Wilson, Forelock e KG Man) l'album porta i Mellow Mood sui palchi dei più importanti festival reggae europei (Rototom Sunsplash, Summerjam, Sziget) e oltreoceano.

A meno di un anno di distanza, “Twinz” svela il proprio gemello: “2 The World”, uscito ancora una volta per La Tempesta International, dimostra la continua crescita compositiva del quintetto pordenonese ed è arricchito da collaborazioni nazionali (Forelock, Andrew I) e ospitate giamaicane (Tanya Stephens, Jah9, Hempress Sativa, Gideon & Selah). Con il 2 The World Tour, Antonio Cicci (ex Muiravale Freetown) diventa il nuovo batterista della band.

Al termine di sessanta concerti in tutta Europa i Mellow Mood annunciano la creazione di una label interna a La Tempesta, attraverso la quale pubblicare i loro prossimi lavori; la direzione artistica de La Tempesta Dub è a cura degli stessi Mellow Mood e Paolo Baldini, che nel frattempo diventa sound engineer della band anche durante i concerti dal vivo. La nascita de La Tempesta Dub viene celebrata con un mini-festival itinerante che vede la partecipazione di Forelock & Arawak (loro la prima release della neonata etichetta), Paolo Baldini ed il suo progetto DubFiles, ed una decina di ospiti internazionali, tra i quali Jah9, Riche Campbell, Sr. Wilson e molti altri.

A marzo i Mellow Mood pubblicano “Twinz 2 The World”, edizione limitata destinata al mercato francese, che unisce i loro due precedenti lavori. Il tour estivo che ne seguirà porta la band pordenonese in tutta Europa e nelle Americhe, dove sono annunciati tra gli headliner dei più importanti festival di genere del continente.

 

NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle news del festival

Sostieni

Sottoscrivi la tessera del Ass.Bababoom

Merchandising

tshirt bababoom festival
Taglia
Colori

Organizza un Bababoom launch party nella tua città

Bababus dalle principali città italiane! Offerta limitata!

Le edizioni passate del Bababoom festival

Tutte le foto e i video