Martedi e mercoledi in collaborazione con Hypnotize festival, avremo diversi artisti hiphop e beatbox, ecco qui una rassegna di alcuni che saliranno sul palco, oltre ai già annunciati.

BIOGRAFIE

WHITE BOY

White Boy (Cristian Dionisi alla anagrafe) Mc e freestyler romano classe 1991, nato e cresciuto nella zona di Garbatella.  Nel 2010 publica il primo  lavoro “L’Ultimo Arrivato EP”. Tra il 2010 e il 2011, periodo di grande ribalta per la musica rap, lavora al secondo EP frutto anche della vittoria del primo contest freestyle che lo porterà, di lì a poco, a pubblicare  “Grow Up”. La crescita artistica e personale viene emancipata, tra tutti i brani, dalle  collaborazioni con Johnny Roy e Don Diegoh,  nomi degni di nota per la scena del freestyle, ma anche dalla pubblicazione del primo videoclip curato da videomaker Giordano Benedettini.  “L’Ultimo Arrivato EP” (2010) nasce come un mixtape (per scelta di strumentali già edite), ridotto poi ad un progetto di 6 tracce. Pubblicato in totale indipendenza e per puro bisogno di far sentire la voce di un 19enne che cominciava a farsi notare e a rendersi conto delle proprie capacità. Un anno dopo il primo EP, “consacra” l’inizio di una possibile carriera fatta di irriverenza, amore per la musica, e voglia di farsi sentire; il tutto raccontato con la rabbia di un qualunque 20enne. Premio di una battle di freestyle, questo EP vede coinvolto nelle produzioni originali Fama (produttore e fondatore di un’altra realtà romana dal nome Ai Town). Unknown Artist Mixtape (2014) Dopo una pausa di qualche anno, qualche esperienza in più sui palchi tra live e battle, arriva U.A. Mixtape. Una raccolta di brani dalle sonorità classiche dell’hip hop, 12 brani in cui viene messa in campo la tecnica appresa negli anni e l’approccio allo storytelling più profondo (nel personale). Unknown Artist II (2015) Il secondo capitolo esce a distanza di un anno esatto dal primo. All’interno si riconosce immediatamente un suono diverso, più “molleggiato” Dopo tanto tempo tornano le collaborazioni; il legame col dyt si rafforza proprio in questo progetto nel quale, pur non facendo parte ancora dell’etichetta, raccoglie i contributi di W.Pascal, Jekesa e Panz. Nel disco presenti anche Dr Dew (qtszod) Numi e Karisma. La svolta arriva con la partecipazione nel mixtape, che a detta degli ideatori (Squarta, Mezzosangue e dj pitch8), raccoglie l’elite dell’underground italiano con il brano “L’essenza” (2013) .  Nel 2014, forte delle nuove esperienze rilascia “Unknown Artist Mixtape”, progetto che inizia a portare a galla il temperamento del rapper, poco avvezzo ai giri di parole – molto più portato per la teoria del “Te lo dico chiaro chiaro” in parole povere -. Nel 2015,  pubblica “Unknown Artist II” raccogliendo collaborazioni con alcuni dei membri del collettivo Do Your thang come William Pascal, Jekesa e Panz, compagni di vecchia data nonchè componenti della crew Quintessenza (QTSZOD) Dr Dew e NoreOne e Numi della rappresentativa Grounder Music. Il disco verrà stampato in tiratura limitata e spedito in tutta Italia. Il 2016  segna un momento cruciale nella vita di White Boy con l’ingresso ufficiale nella giovane etichetta musicale Do Your Thang Records, con la quale ha rilasciato l'Ep "Nato Puro" e una serie di singoli insieme ad Akira Beats. 

 PACMAN XII aka DODICI

Pacman XII aka Dodici è un MC romano. Nato il 12 Settembre 1988, comincia il suo percorso artistico fin da piccolo grazie alle esperienze del teatro e del coro.
Nel 2001 conosce la musica Metal e Punk Rock, portandolo così ad iniziare un percorso da autodidatta alla chitarra. Contemporaneamente scopre il mondo Hip Hop principalmente quello attivo nella scena bolognese ed inizia ad approfondire l’ascolto di gruppi rap romani e altri artisti italiani. Dopo anni di amicizia con il producer Alan Beez entra a far parte della formazione Punk Rock gli Hot Drugs, nella quale suonerà dal 2006 al 2012.
Nel 2012 fonda insieme allo stesso Alan Beez e ai componenti della sua vecchia band il “Progetto Mayhem”, una formazione Nu Metal/Crossover con forte impronta Rap ispirata a gruppi come “Limp Bizkit”, “Rage Against The Machine”.
Nel 2013 sotto l’ala di Fudo la Montagna e Johnny Roy entra a far parte della famiglia Red Lights Ent (composta anche da Rei, Don Plemo e Sick Rock) che spinge Pacman ad impegnarsi nella disciplina del Rap sui classici quattro quarti.
Con loro realizza l’EP “Red Lights EP” e rilascia diverse esclusive da singolo o in combinazione con altri artisti della crew.Nello stesso periodo entra in contatto co il collettivo Do Your Thang e inizia a “macinare” brani gettando le basi per numerose collaborazioni musicali. Dopo aver convinto Alan Beez ad affiancarlo come DJ e produttore e dopo un anno di lavoro, il 15 Maggio 2014 esce -per Do Your Thang Records- “Porno Pride, Baby!! Vol.1” firmato PPPC (Porno Pride Pisana Crew), il nome del duo musicale. Il cd è interamente composto dalle produzioni di Alan, il quale ne ha curato il mix e le registrazioni presso il “2Loud4Crowd Rec Studio”. Nel 2016 pubblica “Delta” sempre per la Do Your Thang Records, interamente curato nelle fasi di registrazione e mix da Alan Beez al 2Loud4Crowd Recording Studio e nella fase di master presso il Fuji Studioa. Nell’album sono presenti le produzioni dei beatmakers del Do Your Thang Alan Beez, Rubber Soul e le voci di altri artisti delle due crew di appartenenza William Pascal, Penny Wise, Johnny Roy, Doc x Brown. Nel 2017 esce “Nigredo” realizzato per la Do Your Thang Records, il secondo album realizzato in collaborazione con Depha Beat.
Il progetto è stato interamente concepito e lavorato all'interno del 3TONE Studio di Depha Beat, il quale ne ha curato tutte le produzioni e le registrazioni e vede le collaborazioni di White Boy, NUMI, Thelonious B. e Sealow. Tutto il Mix & Master è stato realizzato a cura di Andrea Mondi (3TONE Studio), a curare l’intero progetto grafico è la mano di Anomalia Dodici, artista e tatuatrice. Il disco è raccolto in un elegante digipack con lembo di chiusura, al suo interno una card permette il download
in formato digitale dei dischi 'NIGREDO', 'Delta' e di altre bonus track. In seguito all’uscita del disco Pacman XII pubblica i singoli “Absolvo” e “Tobi” ft. Thelonius B. e in chiusura 2017 gli viene assegnata al title track del primodisco ufficiale di Rubik Beats “Pandora” (al progetto partecipano artisti come Jack the Smoker, Dani Faiv e Axos. Tanti progetti in cantiere per il 2018 che lo vedrà protagonista di molte imperdibili uscite.

WILLIAM PASCAL

William Pascal è un rapper italiano nato a Roma il 13 Settembre 1994, da sempre membrodell’etichetta discografica Do Your Thang Records con il quale ha realizzato un album ufficiale e due mixtape che sono da subito diventati un culto nella scena underground romana. Sin dal 2011 si fa notare come mc e autore, raccogliendo una notevole visibilità durante i live (da sempre uno dei punti forti dell’artista) e coronando questa prima fase con uno street album d’esordio intitolato “Souvenirs d’ègotisme” (2013). La crescita di William avviene in maniera incredibilmente veloce, l’ingresso in un collettivo ampio come il Do Your Thang aiuta il suo processo formativo, sfruttando l’esperienza dei membri più grandi della Crew. Negli anni a seguire, infatti, colleziona diverse esperienze significative: pubblica i mixtape "Timeless" e "Lapis Niger" che ottengono un discreto riscontro a livello nazionale anche grazie a singoli come "L'Italiano Medio", "Trouble" e "Gloom". Vincere numerose battle, in giro per l'Italia, non sazia il bisogno di guadagnarsi il rispetto della scena, ogni live e progetto sono l'occasione per confrontarsi con un mondo, in continua evoluzione. Esce a Maggio 2017 il singolo 'Chocolope', che insieme a "Creepy Sashimi"anticipa l'uscita del primo omonimo disco ufficiale "William Pascal uscito il 22 Novembre 2017. L’album ha richiesto più di un anno di progettazione, in questo periodo l’artista ha scavato in profondità non solo nella sua musica, ma nel proprio passato. Ricordi, appunti disordinati e scarabocchi si incastrano in un progetto musicale variegato che sfrutta sonorità contemporanee non rinunciando ai virtuosismi più arditi del rap. Grazie alla musica ha potuto condividere palchi importanti con artisti di livello internazionale come Chali 2na & Krafty Kuts, The 4 Owls, A.F.R.O. & Marco Polo e Merkules; oltre che con esponenti illustri della scena italiana come Clementino, Willie Peyote, Good Old Boys, Rancore & Dj Myke e tantissimi altri.
Vanta numerosissime collaborazioni all'attivo tra cui Esa, Dj FastCut, l’amico Cranio Randagio (R.I.P.) e Danno.
William Pascal è il nuovo che avanza, è il nome di cui il rap italiano aveva bisogno!

JEKESA

La carriera di Jekesa inizia nel 2007, quando, dopo aver preso confidenza con le rime, scrive i primi testi raggamuffin e dà vita al 1UP Sound.
Seguono anni di dancehall in locali e centri sociali, denotando un impegno sociale con brani come “Bash de Fash” e “Good Plan”, ma ricordando sempre l’importanza della musica come strumento di libertà e astrazione (vedi “Like to Bun” e “Just Smile”). Dopo diversi anni di serate e un paio di dischi prettamente reggae/dancehall, Jake si avvicina all’Hip Hop, folgorato dalla complessità delle liriche e dai profondi contenuti che offre la cultura. Ma il vero cambio di marcia è dovuto all’incontro con Rubber Soul e tutto il Do Your Thang. Quest’ulteriore spinta creativa sfocia nel 2015 con il primo disco da solista uscito il 23 maggio per la Do Your Thang Records, “Jake Blues”, prodotto e curato dallo stesso Rubber Soul e registrato da Alan Beez.

DJ DIBBA

Alessandro “Dibba” , classe ’87 si avvicina al mondo dell’hip hop nel ’99. Il primo approccio avviene tramite i graffiti, stringe forti legami personali con coloro che saranno poi assieme a lui i fondatori nel 2002 della crew “Noi iperborei” tuttora attiva. Parallelamente si avvicina al mondo del bboying, nel quale concentra quasi totalmente il suo impegno.Nel 2004 stringe un forte legame con “Bboy Sopht” con il quale comincia a partecipare a numerose Jam e Battles italiane ed estere.
Nel 2007 entra a far parte della crew romana “Urban Force” fondata nel 1996; con Urban Force si piazza nelle prime posizioni di tutti i maggiori Contest italiani vincendo nel 2008 “Hip hop connection revolutions” che porta la crew romana negli USA come rappresentati italiani alle finali mondiali dell’ “Evolution” e negli anni a seguire numerose nazioni europee per Battles (Svizzera, Olanda, Portogallo) fino al 2010, anno nel quale lascia la crew.
Nel 2011 da vita al progetto ” Open Way “ con bboy Sopht, i quali si prefissano l’obiettivo di organizzare Jam Party per amanti della cultura hip hop a 360°. Nello stesso anno si ritrova sotto le mani due giradischi e un mixer, e ” per gioco ” comincia a dilettarsi nell’arte del Djing.La passione viscerale per la musica ed il background decennale di bboy fanno si che la sua cultura musicale sia molto ampia ed abbracci, oltre al Rap; Breaks, Funk , Soul , Reggae e tutto ciò che è da intendersi è “buona musica”.
Il Djing lo assimila completamente dandogli nuovi stimoli, comincia quindi un’intenso periodo di allenamento che lo portano ad incrementare le sue skills e a suonare in numerosi Party e Battles romane (tra i tanti: What the Funk, Move On Battle, Freestyle session Italy).
Nel frattempo diventa dj del gruppo “D Brains” con i quali lavora al mixtape “instabili Teorie”, parallelamente lavora ad “Open Way mixtape vol.4” progetto che racchiude numerosi rappers emergenti. Al momento continua a perfezionare ed imparare tecniche del Turntablism, cercando di creare la migliore alchimia musicale possibile nei party in cui si trova a selezionare, lasciando parlare la musica , conduttore vitale di emozioni.
Nel 2016 entra all’interno del roster dell’etichetta Do Your Thang Records e insieme ai fidatissimi produttori Rubber Soul, Doc Greenspoon e DJ Alan Beez fa parte della produzione artistica del Do Your Thang sia live che in studio

SEALOW 
Sealow, classe ’93, inizia a scrivere nel 2011 con la nascita della Villa Pamphili Sound, nel cuore di Monteverde a Roma, e organizza le prime dancehall nell’appena occupato Cinema America di Trastevere. Nel 2013 nasce il progetto di “Sealow & Lion’s Wave”, band composta oggi da 7 elementi e, che dopo anni di ricerca musicale ed esperienze sul palco, va concretizzandosi in un ritmo dove il levare trova una nuova dimensione nel New Soul. Nel 2015 fonda, insieme ad altri collaboratori, il Collettivo Astarbene e da tre anni conduce, insieme a Sperla Rootzie, Piddu e Ientu (cantante della band romana Inna Cantina) “Astarbene – The Reggae Radio Show”, tutti i mercoledì, sulle web frequenze di Astarbene.com.
Nel 2017 esce il singolo “More Coffee” in collaborazione con Valter Vincenti e la One More Dub Records con il video firmato da Thelonious B.
Il 12 Marzo è uscito “7Hills”, il nuovo singolo disponibile su Youtube, con il video realizzato da Thelonious B., e su tutte le piattaforme digitali (Spotify, Google Play, Amazon Mp3, iTunes). Sealow, giovane talento in levare, ci regala uno spaccato di Roma fresco, dove si rende possibile il connubio tanto atteso tra Italia e musicalità dancehall. Un cambio di marcia dallo scorso singolo “More Coffee”, che ci svela un’altra faccia di un artista che ha a cuore ogni sfaccettature della musica e cultura giamaicana. Quella che sembrava essere un’idea ambiziosa è diventata realtà grazie al fortunato incontro con la Ram Jam Production e Guirie.




 




Sostieni

Sottoscrivi la tessera del Ass.Bababoom

Merchandising

tshirt bababoom festival
Taglia
Colori